Scaloppine al limone e erbe aromatiche

Scaloppine di tacchino al limone e erbe

Petto di tacchino alle erbe

Scaloppine al limone

Straccetti alle erbe
Petto di tacchino al limone

Oggi propongo gli scaloppine di tacchino al limone e erbe aromatiche. Ora qualcuno mi dirà: “perché non hai utilizzato il petto di pollo che è più adatto a questo tipo di ricetta?” Perché in casa avevo solo il petto di tacchino ma vi dirò che non è niente male neanche in questa versione.

Ovviamente ognuno scelga pure le spezie che preferisce, io ho usato un cucchiaino di origano, uno di prezzemolo, un pizzico di erba cipollina, il rosmarino ed un po’ di pepe bianco e ho mischiato il tutto alla farina. Nella ricetta del tacchino al limone e erbe aromatiche, le dosi delle spezie potete deciderle voi perché a qualcuno piace sentire più il sapore di un’erba invece che di un’altra.

Se volete evitare di aggiungere troppo olio quando gli straccetti cuociono, potete allungare con un cucchiaio o due di acqua e ripeterete l’azione dovesse asciugarsi troppo.

Ingredienti per 4 persone

400 gr di petto di tacchino
il succo di 1 limone
2 rametti di rosmarino
prezzemolo tritato
2 fili di erba cipollina
un pizzico di origano
pepe bianco
farina per impanare q.b.
10 gr di burro
olio di oliva
sale
acqua

Preparazione

Togliete gli aghi di rosmarino dai rametti, mettetelo in una ciotola capiente insieme al pepe, il prezzemolo, l’erba cipolline e l’origano. Versateci sopra la farina e mescolate bene in modo che le erbe si fondano con la farina. Lavate, spremete un limone e tenetelo da parte. A questo punto tagliate il petto di tacchino in strisce non troppo larghe e passatele nella farina con le erbe. In una padella antiaderente scaldate un po’ di olio ed il burro, quando sarà sciolto, aggiungete gli straccetti. Se dovessero asciugare troppo, aggiungete dei cucchiai di acqua. A cottura quasi ultimata, aggiungete il limone ed il sale.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *